Audio

Special guest: Angelo Grasso

Ballerino, Maestro ed Organizzatore del Catania Tango Festival

dati originali

Testo completo

Vengano a vedere cosa porto in questa unione di note e di parole, 
è la canzone che mi ispirò l’evocazione che ieri notte mi cullava.

È voce di tango intonata a ogni angolo /
da chi vive una emozione che lo domina;
voglio cantare in questo modo che ogni volta è più dolce e seducente.

Avvolto nell’illusione ieri notte l’ho ascoltata l’emozione, sbocciata da ricordi del passato,
la casa dove son nato, il cancello e il pergolato,
la vecchia giostrina e il roseto.

Suona come quella canzone sentimentale,
il suo ritmo è il battito che vive nella mia città,
non ha pretese, non vuole essere sfacciato,
si chiama tango e nulla più.

Questa emozione che porto / è nata nella mia voce piena di nostalgia, 
sento un battito di ribellione quando al suo suono,
i versi si tolgono la maschera.

Se è tanto umile e semplice nei suoi battiti
perché affibbiargli un cattivo esempio a ogni frase,
con quel che resta dell’emozione / è molto facile arrivare al cuore.

Avvolto nell’illusione ieri notte l’ho ascoltata l’emozione
sbocciata da ricordi del passato,
la casa dove son nato, il cancello e il pergolato,
la vecchia giostrina e il roseto.

Suona come quella canzone sentimentale,
il suo ritmo è il battito che vive nella mia città, non ha pretese, non vuole essere sfacciato…
si chiama tango e nulla più.

[printfriendly]

3 video, 3 diverse espressioni

una produzione di:

Angelo Grasso

per Fórmula Tango Podcast
Scroll to Top

proximamente habilitaremos los registros al encuentro!

contacto A ESCENA

contacto@espacioaescena.com