#12: Sur
[Sud]

Audio

dati originali

Testo completo

San juan e Boedo antico, e tutto il cielo,
Pompeya e piú in la l’inondazione.
La tua chioma di ragazza nel ricordo
e il tuo nome riaffiorando nell’addio.
L’angolodel fabbro, fango e pampa,
la tua casa, il tuo marciapiede ed il fosso,
e un profumo d’erba medica
che mi riempie di nuovo il cuore.

Sud
un muro e poi…
Sud,
una luce di bottega…
Mai piú mi vedrai come mi vedesti,
appoggiato alla vetrata
e aspettandoti.
Mai piú illuminerai con le stelle
la nostra marcia senza dispute
per le notti di Pompeya…
Le strade e le lune suburbane,
e il mio amore e la tua finestra
tutto è morto, lo so giá…

San Juan e Boedo antico, cielo perso,
Pompeya e arrivando al terrapieno,
I tuoi vent’anni tremando d’amore
sotto il bacio che allora ti rubai.
Nostalgia delle cose che sono accadute,
sabbia che la vita si portó via
e tristezza di quartieri che sono cambiati
e amarezza del sogno che è morto.

[printfriendly]

3 video, 3 diverse espressioni

una produzione di:

per Fórmula Tango Podcast

Deja un comentario

es_ESEspañol
Ir arriba

proximamente habilitaremos los registros al encuentro!

contacto A ESCENA

contacto@espacioaescena.com